lettura
Anna Dioni

Anna Dioni

Avvicinare i bambini alla lettura: 5 suggerimenti pratici

MI LEGGI UNA STORIA? L’IMPORTANZA DELLA LETTURA PER I BAMBINI

La lettura ha un’influenza positiva sui bambini, poiché ne promuove lo sviluppo intellettivo, linguistico, emotivo e relazionale.

Indice

1. Bambini e lettura: introduzione

Molti genitori si sentono scoraggiati nel sottoporre ai propri figli la lettura di libri, perché spesso non li trovano attenti e interessati per un tempo prolungato, oppure capita spesso che i bambini rifiutano il momento della lettura, preferendo a questa le attività motorie.

Per abituare in modo graduale i propri figli all’esplorazione e alla lettura di libri, è importante lasciare loro a disposizione una serie di libri, già dai primi mesi/anni di vita.

Invogliare e stimolare i propri bimbi alla lettura è fondamentale; per questo, è importante di predisporre su uno scaffale accessibile al bambino alcuni libri, in modo tale che quando ne ha voglia può consultarli in autonomia, senza doverli richiedere all’adulto.

2. Come stimolare nel bambino l’interesse nella lettura?

Non sconfortarti se per settimane o per mesi i tuoi figli non degneranno di uno sguardo nessun libro o non si avvicineranno nemmeno alla libreria. È un atteggiamento del tutto normale!


I bambini, a seconda delle competenze che acquisiscono in un determinato periodo, sono più attratti da giochi senso-motori o da giochi manuali e statici.

Ad esempio, attorno all’anno di vita, non possiamo aspettarci che i bambini siano interessati troppo alla lettura, perché sono più concentrati a sperimentare e ad affinare le nuove capacità motorie di equilibrio e di sensorialità dei piedi.

Allora come fare? 

3. Avvicinare i bambini alla lettura: 5 suggerimenti pratici

1. Sii un adulto che legge: i bambini apprendono per imitazione, la utilizzano per entrare in relazione e crescere. Spesso li osserviamo giocare ad essere come i grandi, fare esattamente ciò che loro fanno. Essere un adulto che legge e a cui piace leggere senza dubbio incuriosisce ed avvicina i bambini al mondo della lettura.

2. Lascia libri in giro: no, non vi stiamo chiedendo di seminare il caos…! Basta lasciare ogni tanto qualche libro in giro per casa… la curiosità è il motore che muove verso ogni scoperta ed i bambini saranno incuriositi da questi oggetti colorati, fatti di carta, cartone o altri materiali.

3. Giocate leggendo: il gioco è un’occasione unica per fare esperienze significative per la crescita, rende possibile l’apprendimento e la relazione, sviluppa la fantasia e stimola la creatività. Per un bambino, soprattutto nella fascia 0-3 anni, il libro è un gioco, una modalità per entrare in relazione; non a caso per questa fascia di età i libri indicati sono quelli che consentono di scoprire i cinque sensi, libri tattili, sonori, con immagini definite, vivaci e colorate. In questa fase di crescita noterete che il bambino non sarà capace di restare concentrato a lungo: storie lunghe e complesse rischiano di annoiarlo e frustrare l’adulto che legge invano, il libro gioco invece incuriosisce e stimola l’attenzione. Di fatto, adulto e bambino godono del piacere di sperimentare un’attività condivisa, sia dal punto di vista dell’attenzione che si focalizza su un unico oggetto-stimolo sia dal punto di vista emotivo e relazionale, rafforzando il legame affettivo. 

 

4. Fate una attenta selezione: sembra banale, ma è importante proporre libri compatibili con l’età e le capacità del bambino. Attenzione, questo non significa necessariamente che dobbiate mettere da parte un libro perché credete non sia adatto all’età: ancora una volta la parola d’ordine è…sperimentare! I bambini scoprono modi propri, nuovi e diversi, per approcciare al libro, tocca agli adulti cambiare prospettiva, farsi da parte e osservare cosa accade. L’età e la competenza del bambino non sono gli unici indicatori da seguire nella selezione di libri da proporre: se vogliamo che si appassioni alla lettura, dobbiamo seguire gli interessi del bambino, provando a scegliere libri con figure e tematiche che possano catturare la sua attenzione.

5. Divertitevi! Più sarete appassionati e coinvolti nel presentare una lettura più il bambino sperimenterà sensazioni piacevoli in merito all’attività del leggere. Vi avvisiamo: qualche pagina potrà essere strappata o scritta e qualche aletta “mangiucchiata”. Provate a non ARRABBIARVI, ma dedicate tempo a RIPARARE il libro insieme. Questa attività svilupperà il senso del prendersi cura degli oggetti preziosi.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con chi ami

Potrebbe interessarti anche: